n. 001 Gennaio-Febbraio 2011

La copertina

Sommario

L’editoriale
Un nuovo inizio
Rubriche
Lingua e Cultura
La niente affatto pacifica “questione dialettale” (appunti problematici)
Scritture femminili
Sulle scritture femminili del Novecento
Questioni letterarie
La rivoluzione storica della Avanguardie
La “rivoluzione cucinaria” di Marinetti
Scuola & Cultura
Integrazione è partecipazione
Lettera ai miei alunni
Psicoterapia e Cultura
Alle sorgenti della Psicoterapia
Metafora da Coach “Il Tempo”
Scritture alternative
Iride Lapsus Laboratorio di Scritture Alternative
L’oasi della Poesia
Musica e Cultura
“Brigante se more”. Viaggio nella musica del Sud con Eugenio Bennato
La magia del cantastorie
Arte è Cultura
L’Arte e i suoi frankenstein
Passeggiate d’arte
Itinerari dell’arte Impressioni di viaggio
Parigi, Montmartre e l’ombra di Peter Pan
Architettura sostenibile
Verso una nuova consapevolezza
Cinema e Cultura
“Essere donne” di Cecilia Mangini
Giovani e Lavoro
“Adotta un sabato sera”
Storia e Cultura
Adolf Hitler: il volto del male nella storia dell’uomo
Il processo a Gesù
Questioni filosofiche
In segreto
Teatro e Spettacolo
Burlesque
L’incontro
Sensazioni ed emozioni accanto ad una donna straordinaria.
Incontro con Carla Verbano
La provincia delle meraviglie
“Anzio e i suoi Fasti”
Rinascimento di provincia
L’esperienza di Ithaca
Diritto & Cultura
Uno sguardo sulla Famiglia tra passato e presente
Scienza & Cultura
Pensare al pensare
L’osservatorio
L’opinionistapercaso
In libreria
Appunti di viaggio
Breve cronaca di una vacanza in quel di Thailandia
Interviste
Gianni Borgna: Roma Capitale Europea della Cultura
Giovanna Giordano: Due chiacchiere con Giovanna Giordano
Alessandra Perna e Lucia Conti: I Luminal e i Betty Poison
Daniela Molina: Un impegno costante per la Cultura e l’Arte


Questa voce è stata pubblicata in I numeri della rivista e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 Responses to n. 001 Gennaio-Febbraio 2011

  1. grazia scrive:

    Sono le luci che mi lasciano pensare, chiaroscuri che indicano un modo di apparire della città: misteriosa, imponente. In realtà è lei che ci avvolge, un contesto elegante in cui noi possiamo muoverci. E’ una responsabilità vivere qui, avvolti da tanta Bellezza. Ti senti parte di una realtà da rispettare, e la meraviglia è, che volendo o no, ne fai parte. La amo questa città non completamente mia. Le immagini caro Luca: una cartolina antica e malinconica, scenario mobile di ogni possibile atto di amore.

  2. COMPLIMENTI PER L’ EFFICACE COPERTINA!

  3. Roberta scrive:

    Copertina affascinante e e mordacemente suggestiva. Pollice molto in su 🙂

  4. Nadia scrive:

    Sinceri complimenti e cercherò di visitare spesso questo sito oltre che leggere contenuti e interviste

  5. Lucia Rehab scrive:

    grazie infinite per l’ospitalità e complimenti per la rivista e per i suoi contenuti assolutamente affascinanti. Sono felice di comparire nello stesso numero che parla di/con quella grande donna che è carla verbano. e non vedo l’ora di leggere qualcosa anche su hitler, gesù e le avanguardie. ho i neuroni con l’acquolina in bocca 🙂
    un caro saluto
    lucia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *